Descrizione

L’azienda agraria dell’Istituto Agrario “Giuseppe Garibaldi” insiste su una area agricola con caratteristiche particolari che la rendono eccezionale sia dal punto di vista prettamente agro-economico che per gli aspetti di carattere sociale. Infatti, seppure circondata da fabbricati e opere di urbanizzazione, mantiene un aspetto paesaggistico e rurale di notevole pregio, un’oasi naturalistica ben inserita nel contesto del tessuto urbano del Comune di Roma.

La situazione generale dell’azienda, in cui sono ben rappresentate le specie arboree sia naturali che coltivate, quelle arbustive ed una vasta varietà di essenze erbacee, predispone l’attività agricola ordinaria ad un’impostazione eco-sostenibile.

L’Istituto, a tal proposito, ha percorso la graduale evoluzione dall’agricoltura tradizionale a quella eco-compatibile, anche mediante il necessario adeguamento di tutti i programmi delle discipline tecniche verso la conoscenza dell’ecosistema nei suoi aspetti più delicati. E tale consapevolezza consente di intervenire per adeguare gli equilibri naturali e creare un agro-ecosistema equilibrato che assicuri all’uomo un ambiente ideale dove vivere.

La giacitura è declive da nord a sud con pendenze che consentono comunque tutte le lavorazioni con le ordinarie tecniche colturali e mezzi meccanici. La natura dei terreni varia dai tendenzialmente argillosi nella zona nord, agli sciolti nei pendii, finendo con il medio impasto nella zona sud.

LE COLTURE ERBACEE 

I prodotti erbacei aziendali sono: fieno di medica, erbai, insilati e granella. Il seminativo ha una superficie di ha 40.86.97, è totalmente irriguo con rotazione sessennale: Medica 1 – Medica 2 – Medica 3 Medica 4 – Orzo – Mais (erbaio autunno vernino intercalare).

Il sistema d’irrigazione è del tipo ad aspersione con carri-bobina fissi ed irrigatore mobile su carrello, movimentato dalla pressione dell’acqua; su una superficie di 15 ha è presente un impianto semovente (tipo Pivot) che consente una sensibile ottimizzazione della gestione dei turni irrigui.

A completamento delle colture erbacee vi è anche la presenza di un orto didattico di circa 1,5 ha che fornisce prodotti freschi sia per la mensa scolastica che per rifornire il punto vendita aziendale. Vengono coltivate le specie e varietà autunno invernali e quelle primaverili estive, scalarmente e in successione cercando di mantenere omogenee le quantità prodotte.

LE COLTURE ARBOREE 

OLIVETO:  È costituito da 9 appezzamenti per un totale di circa 1.100 piante con età variabili da oltre 100 anni e oltre i 40 anni. Le varietà presenti sono la Carboncella, il Frantoio, il Leccino, la Rosciola, il Pendolino. Le forme d’allevamento sono il Vaso, il Vaso Cespugliato, il Vaso Policonico, la Palmetta a ipsilon – in fase di riconversione a Vaso Cespugliato.

VIGNETO: E’ ubicato su due appezzamenti. Su una superficie di circa 1,5 ha si trova un vigneto di 20 anni allevato a cordone speronato basso con varietà di uva a bacca bianca appartenenti alle  varietà Malvasia, Trebbiano, Bellone  e Bombino. Su un altro appezzamento di circa 1,2 ha è presente un vigneto di 10 anni allevato a cordone speronato basso e guyot con uve a bacca rossa appartenenti alle varietà Cesanese , Aglianico e Sangiovese.

Dove si trova

Il luogo è sede di