Convitto

Il Convitto è una struttura deputata all’accoglienza degli studenti iscritti all’ITA “G. Garibaldi”, con la possibilità di ospitare anche discenti provenienti da altri plessi scolastici, e si prefigge lo scopo di assicurare il diritto allo studio costituzionalmente garantito offrendo un supporto logistico ed educativo a coloro che intendono intraprendere un percorso di studi lontano dalla propria residenza. All’uopo onde perseguire le finalità ontologicamente connesse alla destinazione sociopedagogica e culturale del Convitto, sono state poste alcune regole la cui osservanza è imprescindibile per consentire il percorso educativo nella pacifica convivenza . In tale quadro, la vita del Convitto non si esaurisce nell’attività interna e autonoma dei convittori, ma può esplicarsi con la partecipazione dei convittori ad iniziative esterne.

Nel convitto l’attività educativa e disciplinare è svolta principalmente dal Dirigente Scolastico e dagli Educatori, e la progettazione e la conduzione della stessa attività avvengono attraverso un confronto costruttivo con i docenti della scuola. Per i convittori, l’osservanza di quanto descritto nel presente regolamento vale nel convitto e durante la libera uscita. Il Dirigente Scolastico sovrintende al convitto, coadiuvato dall’Educatore Coordinatore o da un suo delegato.

La funzione del personale educativo è finalizzata alla formazione ed educazione dei convittori e semiconvittori, mediante l’opera di guida e di consulenza nell’attività di studio del gruppo di studenti a loro affidati, la promozione e l’organizzazione delle iniziative di tempo libero a carattere culturale e ricreativo, di animazione delle attività sportive, integrative del gruppo stesso, di collaborazione con gli insegnanti per un completo ed armonico sviluppo della personalità degli studenti, fornisce l’assistenza in ogni momento della vita del Convitto per tutto l’arco della settimana.

Apertura e chiusura
Il Convitto è aperto tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, per l’intero anno scolastico, con periodi di chiusura programmati in occasione delle vacanze natalizie, pasquali ed estive. Ogni qualvolta le lezioni scolastiche siano sospese per uno o più giorni consecutivi, la Direzione valuta, in base all’eventuale presenza di convittori, l’opportunità di disporre la chiusura o l’apertura del Convitto, in modo da garantire, se necessario, i servizi convittuali anche in tali giorni. L’orario di chiusura del Convitto è inderogabilmente fissato alle ore 15.00 del giorno precedente l’inizio delle vacanze o negli altri periodi di chiusura calendarizzati ovvero straordinari stabiliti dal Dirigente Scolastico.Durante i fine settimana e ogni qualvolta saranno interrotte le attività didattiche (sempre legate al calendario o a situazioni specifiche legate all’ITA “G. Garibaldi”), i convittori residenti nell’ambito della regione Lazio, dovranno necessariamente fare ritorno a casa. Sollevare l’Istituto, e con esso tutto il personale, da responsabilità per quanto possa accadere all’alunno per fatti derivanti da indisciplina, negligenza ed in genere da fatti imputabili all’alunno stesso, durante le uscite dal Convitto, dovute ad assenze o a permessi infrasettimanali. Il personale del Convitto in ogni caso non è responsabile per danni e/o infortuni arrecati o patiti dal convittore durante le uscite autorizzate.

Domanda di ammissione
Possono essere ammessi al Convitto o al semiconvitto, a norma della legge 24/06/88 n.251, soddisfatta la richiesta di alunni interni, alunni frequentanti altri Istituti secondo le modalità previste dalla C.M. 111 del 3 1/03/89. Il Preside ha facoltà di espellere dal Convitto, sentito il parere del personale educativo, in qualunque momento, l’alunno convittore o semiconvittore il cui comportamento sia di nocumento alla vita convittuale.(C.M. 113/71).

Recapiti

Convitto Annesso ITA “Giuseppe Garibaldi”
Ingresso da Via di Vigna Murata, 571/573 – 00178 Roma – RM
Tel.: 065043702

I commenti sono chiusi