CIRC. 295 – Tutela dei lavoratori “fragili” sicurezza e prevenzione da SARS-CoV-2

Prot. 0005003/U del 31/08/2020

A tutti i Docenti ed Educatori
A tutto il personale ATA
Al D.S.G.A.
E p.c. sito web
Oggetto: tutela dei lavoratori “fragili” sicurezza e prevenzione da SARS-CoV-2.

Si informano le SS.LL che fra le misure di contenimento dell’infezione da SARS-CoV-2, alla luce della normativa emanata dal Governo con il DPCM 26.04.2020 ed il DL 19 maggio 2020 n.34, in un’ottica di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro ai sensi del Decreto Legislativo 81/2008, assume una particolare rilevanza la gestione dei cosiddetti “lavoratori fragili”.

Il ruolo del Medico Competente, in tale situazione riveste un’importanza fondamentale nel processo valutativo dei rischi e nell’individuazione delle relative misure di prevenzione. Inoltre costituisce un ruolo ponte tra il Datore di Lavoro ed il lavoratore per la gestione dei casi con particolari fragilità ed ipersuscettibilità a maggior rischio di contagio da SARS-CoV-2 attraverso l’identificazione del profilo di rischio del lavoratore in funzione del rischio di contagio.

Pertanto si raccomanda a tutti i lavoratori e/o lavoratrici l’importanza di segnalare, a questo Spett.le Istituto, le eventuali situazioni di particolare fragilità di cui siano portatori e portatrici.
La fragilità a cui si fa riferimento, può essere rappresentata a titolo esemplificativo, anche in rapporto all’età, da malattie cardiovascolari, respiratorie, dismetaboliche, neurologiche – psichiatriche, autoimmuni, oncologiche in fase attiva negli ultimi cinque anni e/o in chemio-radio terapia in atto.
Andranno, altresì, tutelati i soggetti trapiantati, con epatopatie croniche, insufficienza renale cronica, obesità grave ed infine, ma non da ultimo, un approccio cautelativo va adottato nei confronti delle donne in stato di gravidanza, così come già previsto dalla Legge 151/2001.

I lavoratori che ritengono di poter rientrare in situazioni di fragilità dovranno rivolgersi tempestivamente al proprio Medico di Medicina Generale.
Il lavoratore, una volta ricevuta dal Medico di Medicina Generale una formale conferma della situazione di “fragilità”, dovrà trasmettere al Medico Competente, Dott. De Luca Giovanni, la certificazione sanitaria ricevuta dal Medico di Medicina Generale, eventualmente corredata da certificazione rilasciata dallo Specialista del SSN con specificato:
• Cognome e Nome,
• Luogo e data di nascita,
• Recapito telefonico,
• Istituto in cui presta la propria attività lavorativa,
• Profilo professionale,
• Dicitura “attestazione di fragilità,

al seguente indirizzo di posta elettronica:
giovanni.deluca@euservice.it

Il Medico Competente dall’esame della certificazione sanitaria o dalle risultanze dell’eventuale visita medica in ottemperanza all’Art. 83 del DL Rilancio, trasferirà al Datore di Lavoro, nel pieno rispetto della normativa sulla tutela della privacy, i nominativi dei “lavoratori fragili” ai fini di adottare gli adeguati strumenti di tutela, indicati dallo stesso Medico Competente.

Si ringrazia per la collaborazione.
Il Dirigente Scolastico
Andrea Pontarelli

Allegati

I commenti sono chiusi